Alcool e Infortuni sul LavoroIn Italia, ogni anno, vengono denunciati all’INAIL circa 940.000 infortuni sul lavoro con durata di inabilità superiore alle tre giornate. Questi non accadono esclusivamente a causa del consumo di bevande alcoliche, ma l’assunzione di alcool, anche in questi casi, l’alcool può influire pesantemente sul verificarsi di tali infortuni sul lavoro.

Di questi, circa il 51% accadono con modalità quali ad esempio: “ha urtato contro..”, ha messo un “piede in fallo”, è “caduto dall’alto..” o “in piano..” o “ in profondità...”, ha avuto un incidente “a bordo di..” o “alla guida di..”, ecc.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che una percentuale compresa tra il 10 e il 30% degli infortuni sul lavoro sia correlabile all'abuso di alcool, in particolare nei comparti dell'agricoltura e dell'edilizia.

Alcool e Infortuni sul LavoroIn Italia non vi sono dei dati attendibili per il mancato sistematico rilevamento del tasso alcolemico in caso di infortunio sul lavoro. Le stime effettuate, infatti, parlano dell’indicazione del tasso alcolemico solo sul quel 4% dei lavoratori infortunati che, alle analisi eseguite, presentavano elevati livelli di alcool nel sangue.

Pertanto, se dei 940.000 infortuni sul lavoro denunciati in Italia, dai 37.000 ai 188.000 hanno come causa il consumo di alcolici, possiamo affermare senza rischio di smentite che l’assunzione di bevande alcoliche rappresenta sempre un “rischio aggiuntivo” rispetto ad un rischio lavorativo preesistente.

Mettiti Subito in Contatto con gli Operatori del Centro Narconon Gabbiano, Sapranno Offrirti la Miglior Soluzione Possibile al Tuo Problema